Giornata Mondiale dei Diritti Umani, salute per tutti: 10 dicembre!

L’articolo 25 della Dichiarazione afferma il diritto a un tetto, cibo e salute per tutti.

Il 10 dicembre 1948 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. La Dichiarazione è composta da un preambolo e da 30 articoli. Questo documento riveste un’importanza storica fondamentale in quanto rappresenta la prima testimonianza della volontà della comunità internazionale di riconoscere universalmente i diritti che spettano a ciascun essere umano.

Opera Cardinal Ferrari da 100 anni si impegna per la difesa dei diritti umani e numerosi sono i servizi che rispondono alle esigenze espresse dalla Dichiarazione, come il servizio di assistenza medica gratuita nata per la cura dei Carissimi che frequentano il Centro Diurno ma anche per i senza dimora e le famiglie in povertà che sono assistiti in Opera.

In questo anno del centenario vogliamo ricordare con maggiore forza l’articolo 25 della Dichiarazione Universale che afferma il diritto a un tetto, al cibo e alla salute per tutti: ogni individuo ha diritto ad un tenore di vita sufficiente a garantire la salute e il benessere proprio e della sua famiglia, con particolare riguardo all’alimentazione, al vestiario, all’abitazione, alle cure mediche e ai servizi sociali necessari; ed ha diritto alla sicurezza in caso di disoccupazione, malattia, invalidità, vedovanza, vecchiaia o in ogni altro caso di perdita dei mezzi di sussistenza per circostanze indipendenti dalla sua volontà.

Foto di Maurizio Onnis - Dottor Monti, medico volontario - 2000

I nostri interventi per la Salute dei Carissimi e dei senza dimora

Proprio oggi, 10 dicembre 2021, si è tenuto l’incontro gratuito “Dalla parte della donna – Quali sono i principali tumori femminili? Come posso prevenirli? Quali sono le visite necessarie?”. L’incontro, organizzato presso Opera in partnership con LILT Milano Monza Brianza, rientra nel piano lavoro di Opera Cardinal Ferrari di assistenza medica gratuita alle fasce più deboli e fragili del territorio: dai senza dimora, agli anziani, alle famiglie monoreddito, ai lavoratori precari e alle madri sole.

E il diritto alla salute, in questo tempo di pandemia, è anche diritto al vaccino anti-Covid. In questa giornata vogliamo ricordare come l’auditorium di Opera Cardinal Ferrari lo scorso giugno 2021 è diventato un centro vaccinale anti-Covid, dando l’opportunità di vaccinarsi ai senza dimora che frequentano anche altri centri e residenze, la maggior parte dei quali privi di assistenza sanitaria e quindi destinati a rimanere esclusi da questo fondamentale diritto umano.  


I nostri donatori attenti alla salute dei Carissimi e dei senza dimora!

E ancora qualche giorno fa il Club Lions Milano Via della Spiga ha donato al nostro centro un PC ad uso esclusivo per la contabilità dei medicinali.
La nostra struttura
, infatti, garantisce a tutti il diritto a essere curati. Chi non ha accesso all’Assistenza Sanitaria Nazionale qui può essere sottoposto a visite mediche e ricevere farmaci gratuitamente. All’interno vi è anche uno Sportello Distribuzione Farmaci, basilare perché il percorso di cura offerto abbia effettivamente efficacia. L’assistenza medica offre servizi complessi ed efficienti, prestazioni di medicina generale, specialistica e odontoiatrica, terapie farmacologiche, oltre a un’attenzione alla prevenzione.

Accanto a queste attività di routine esistono vari progetti il cui intento è quello di intercettare preventivamente i bisogni e le necessità delle persone bisognose di assistenza medica.


Questo servizio di Opera Cardinal Ferrari si è rilevato negli anni un presidio sempre più fondamentale per i senza dimora ma necessita di un ulteriore implementazione
: per questa ragione nell’anno del centenario è stato organizzato il concerto “Cent’anni in Musica”, una serata benefica per raccogliere fondi a favore della salute dei senza dimora (visite generiche, ausili ortopedici, visite odontoiatriche e oculistiche).


“E la solidarietà non può che andare di pari passo con i diritti. Diritti, spesso o troppo

frequentemente, negati. Il primo e inalienabile diritto: l’accesso alla salute e alle cure. I senza dimora sono tra i più vulnerabili, basti pensare che per poter accedere alle cure mediche (eccetto per le cure di pronto soccorso) è necessaria l’iscrizione anagrafica. E i senza dimora molto spesso non hanno una residenza e quindi non hanno un medico di base e non hanno accesso a visite specialiste con il SSN.” 

Pasquale Seddio, Presidente Opera Cardinal Ferrari.

Partecipa all’evento, il Tuo biglietto diventerà Salute per i senza dimora!

Acquista i biglietti

Venerdì 17 dicembre 2021 alle ore 21.00
Sala Verdi del Conservatorio di Milano
Via Conservatorio, 12, 20100 Milano MI

A partire da 25 euro presso link

Scarica il programma clicca qui

Per informazioni scrivi a  info@operacardinalferrari.it

Restiamo in contatto

Iscriviti alla newsletter
per rimanere sempre aggiornato