Natale 2020: la tenerezza di essere vicini, anche se distanti!

Sono state festività natalizie diverse dal solito: mascherine, distanze, niente abbracci e soprattutto in pochi, contati, a causa dell’emergenza Covid. Ma non per questo sono state meno intense ed emozionanti come sempre, grazie prima di tutto ai nostri super volontari! Ci sono stati momenti bellissimi, il tradizionale Pranzo di Natale (seppur rivisto per le regole anti covid),  lo scambio dei regali, i laboratori creativi con il calendario dei pensieri, gli addobbi di Natale montati insieme, le tombolate, i giochi e un brindisi per salutare quest’anno difficile… e poi le befane con i loro dolci e piccoli regali, tante chiacchiere,  risate ed allegria. Non abbiamo fatto mancare nulla a chi è stato accolto, ma anche a chi non ha potuto partecipare attraverso i pacchi viveri distribuiti prima di Natale. Sì, sono state feste particolari, ma come ogni anno e ogni giorno, qui all’Opera quello che si è sentito è soprattutto il calore di una grande e affettuosa famiglia riunita. Ancora oggi, l’emergenza non  rallenta la sua corsa. Il futuro prossimo è incerto, il nostro impegno, quotidiano, resta sempre quello accogliere chi non ha più nulla e sostenere chi ha perso tutto: famiglie, anziani, persone che a causa del Covid hanno perso il lavoro. Sono sempre di più quelli che chiedono aiuto, che non hanno più le forze per andare avanti da soli.

Continua a restare al fianco di chi ha più bisogno, solo con il tuo aiuto possiamo assicurarci di non lasciare indietro nessuno. Scopri i tanti modi per aiutarci!

Restiamo in contatto

Iscriviti alla newsletter
per rimanere sempre aggiornato