Fondazione De Agostini sostiene “Opera in rete”

Per contrastare la grave condizione di disagio economico e sociale in cui vivono molte persone nella città di Milano, anche nel 2020 la Fondazione De Agostini ha scelto di rinnovare il suo sostegno all’Opera, con un progetto che ci ha permesso di fornire maggiore cura ed attenzione ai bisogni dei Carissimi, le persone che accogliamo ogni giorno nel nostro Centro Diurno.

La pandemia e la crisi sociale che ne sta conseguendo hanno portato Fondazione De Agostini a riflettere, nuovamente, sul tema della povertà, interpretando le necessità più urgenti: nel nostro caso, tramite il loro sostegno, è stato possibile realizzare l’ampliamento e il potenziamento dell’infrastruttura tecnologica e del wi-fi del centro diurno, all’interno del quale trovano adeguati spazi di ritrovo e aiuto le persone che assistiamo quotidianamente.

Attraverso questo progetto la connessione raggiunge ora anche le aree che prima non erano servite. Sempre grazie a De Agostini sono state potenziate le postazioni a disposizione con personal computer più avanzati e performanti.

La realizzazione di questo ampliamento è in linea con il concetto di inclusione al quale l’Opera lavora da sempre: inclusione a 360 gradi. 

 Oggi, grazie al sostegno di Fondazione De Agostini, i Carissimi possono accedere alla rete wi-fi dell’Opera in ogni spazio, interno ed esterno, dove sono messi a loro disposizione:

–        2 pc in biblioteca,

–       3 pc in sala ricreativa,

–       1 pc nel Padiglione Cielo Stellato (che offre accoglienza diurna e notturna a 6 donne in grave stato di marginalità),

–        1 telefono cellulare che consente di effettuare tutte le incombenze burocratiche che richiedono accesso con Spid.

L’intento di offrire ai Carissimi questo tipo di servizio si era reso necessario per diversi motivi: 

  • per facilitare azioni della loro vita quotidiana che necessitano dell’utilizzo, sempre più frequente del computer e della linea internet, come ad esempio le pratiche burocratiche oramai quasi totalmente digitalizzate,
  • per offrire nuove occasioni di approfondimento e di studio,
  •  per stimolarli a mantenere la mente attiva anche in situazione di temporanea difficoltà.

Tutto quello che la tecnologia può offrire, naturalmente, non sarebbe possibile o di facile fruizione per i Carissimi se non fosse garantita – quotidianamente – grande attenzione da parte del personale del Settore Socio Educativo.

Oltre alla parte tecnologica, il progetto ha permesso anche il rinnovamento di alcune zanzariere della Residenza Trezzi, dove alloggiano studenti, lavoratori precari e persone in cura presso gli ospedali di Milano.

Il nostro GRAZIE va alla Fondazione De Agostini che da molti anni continua ad assicurare il proprio supporto alle persone in difficoltà che accogliamo e ci permette di migliorare la cura e l’attenzione che dedichiamo loro.

Restiamo in contatto

Iscriviti alla newsletter
per rimanere sempre aggiornato